Docenti in formazione… provando la stessa sinfonia!!

L’esperienza formativa dell’area Bassano-Asiago ha visto coinvolti circa 800 docenti , 30 circa per ogni corso… compreso il mio. Un vero successo!!

Sicuramente la formazione di un docente non ha confini e tappe, se non quelli dati da passione per la realtà, la responsabilità di fronte al proprio compito e la consapevolezza di se stessi, nei propri limiti e nelle prorie risorse.

Non sempre formazione equivale a conquista di abilità sul campo, né una lunga esperienza si traduce sempre in performance di alto livello. Condizione essenziale a tutto il percorso lavorativo è la dimensione relazionale e comunitaria, perchè non è il Ministero, non è “il programma”, non è il preside né gli alunni, a determinare il lavoro del docente: è l’insegnante stesso e soltanto Lui che, ha la responsabilità di quel tempo e spazio da riempire di parole, idee, visioni, significati…. Ogni lezione sarà quindi un pezzo nuovo da costruire, ogni classe un nuovo gruppo di lavoro, che richiede stili di apprendimento, metodi, pratiche e processi didattici diversi… perchè ogni alunno, ogni classe, ogni preside, ogni collegio docenti è unico e irrepetibile, e merita uno sguardo a 360°…. e ora non mi resta che augurare buon anno scolastico a tutti!!!

«Ogni studente suona il suo strumento, non c’è niente da fare. La cosa difficile è conoscere bene i nostri musicisti e trovare l’armonia.Una buona classe non è un reggimento che marcia al passo, è un’orchestra che prova la stessa Sinfonia».
Daniel Pennac, «Diario di scuola»

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *