Infanzia e adolescenza

Bambini e adolescenti, così come gli adulti, possono vivere momenti di crisi: la nascita di un fratello, le difficoltà scolastiche, la separazione dei genitori… Possono esprimere i loro disagi attraverso canali differenti: enuresi (pipì a letto), ecompresi (cacca), problemi di relazione con i coetanei, tra fratelli e/o con gli adulti, iperattività, problemi di apprendimento, comportamenti oppositivi, insicurezza e bassa autostima…, che possono minare alle fondamenta del processo di crescita.

Intervengo in situazioni di disagio e difficoltà nei seguenti ambiti:
  • area dell’apprendimento (difficoltà di lettura, scrittura, calcolo, comprensione, memoria)
  • area dello studio (organizzazione del metodo di studio, motivazione, costanza di impegno, bilancio di competenze, orientamento scolastico e professionale)
  • area organizzativo-motoria (difficoltà di motricità fine, coordinazione oculo-manuale, coordinazione generale)
  • area comunicativo-relazionale (insicurezza, ansia, rifiuto scolastico)
  • area comportamentale (iperattività, apatia, disattenzione, oppositività, bullismo)
  • area emotivo-affettivo (autostima, fiducia di sé, autocontrollo, enuresi, ecompresi)

In accordo con la famiglia è prevista una collaborazione con la scuola, al fine di favorire un’utile integrazione tra l’intervento di aiuto specialistico e l’iter educativo – scolastico.
Un intervento in età evolutiva infatti, è tanto più incisivo quanto più viene condiviso dalle persone che circondano il bambino/ragazzo.